Il vecchio e il mare

Con il gruppo di lettura #ifantasticilibridelpremiopulitzer per il mese di marzo abbiamo letto il libro che per me è una vera e propria coccola, il libro che nella mia vita ho riletto più volte, sempre amandolo incondizionatamente: Il vecchio e il mare di Hernest Hemingway, che gli valse il Premio Pulitzer nel 1954.

La trama è semplice: un vecchio pescatore che lotta con un pesce di straordinarie dimensioni, chi avrà la meglio?

Se la storia è così semplice perchè continuo a rileggerlo e ad amarlo? Credo che principalmente mi affascini il sentimento del rispetto per se e per gli altri che emerge con varie metafore durante la narrazione. Santiago è un uomo alla fine della sua vita, un uomo lasciato a se stesso con il solo conforto di Manolin, il ragazzo che è stato il suo apprendista fin da piccolo. Santiago non domanda aiuto, continua ogni giorno ad uscire con la sua barca, a lavorare duramente, fino al momento in cui abbocca al suo amo un pesce di straordinarie dimensioni. A quel punto potrebbe subentrare un pensiero di supremazia dell’uomo sull’animale ma non è così: Santiago rispetta quello splendido esemplare fino al momento della sua morte e anche dopo.

“Mi stai uccidendo, pesce, pensò il vecchio. Hai il diritto di farlo. Non ho mai visto nulla di di grande e bello e calmo e nobile come te, fratello. Vieni a uccidermi. Non m’importa chi sarà ad uccidere l’altro.”

Manolin rispetta il vecchio Santiago come fonte inestimabile di conoscenza: una conoscenza che è frutto dell’esperienza e che solo con la pratica e la vicinanza al pescatore può essere trasmessa.

Durante i giorni in mare Santiago capisce il rispetto di se, delle proprie qualità. Questo, secondo me, emerge molto bene in questa citazione:

“Ora non è il momento di pensare a quello che non hai. Pensa a quello che puoi fare con quello che hai.”

Come sempre trovate i riferimenti ai libri di cui vi parlo qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: